Convocazione Assemblea Soci LILT Ragusa

principale Comments Off

 

L’Assemblea generale dei Soci della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori – Onlus Sezione provinciale di Ragusa – è convocata nei locali di Via Avv. G. Ottaviano s.n.c. (circonvallazione) Ragusa Ibla, per le ore 15,00 del 25 febbraio 2015 in prima convocazione ed alle ore 16.00 dello stesso giorno in seconda convocazione, per esaminare il seguente ordine del giorno:

1) Relazione del Presidente Sig.ra Maria Teresa Fattori;

2) Approvazione Conto Consuntivo esercizio 2014.

Sono ammesse fino a tre deleghe per ogni Socio.

Le prime 75 estetiste a lezione da oncologi per aiutare le donne

principale Comments Off

 

CON I MEDICI DELL’IEO. VERONESI “SUPERARE TRAUMA PSICHE”

Caduta di capelli, sopracciglia e unghie, gonfiori, cicatrici, infiammazioni, macchie. Questi alcuni antiestetici effetti collaterali che possono derivare dalla chirurgia e dalle terapie contro il cancro, come chemioterapia radioterapia, e per i quali chi ne ha bisogno non sempre trova figure figure professionali formate ad hoc. Poche sono infatti le estetiste in possesso delle competenze necessarie per dare benessere a una persona in terapia oncologica, ma domani le prime 75 riceveranno un diploma dell’Associazione Professionale di Estetica Oncologica (APEO) dopo aver completato un corso di 120 ore che vede i medici dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) nel ruolo di docenti. “Il ruolo delle estetiste in oncologia sarà sempre più importante. Per capire le pazienti e fare bene il loro lavoro però è indispensabile che conoscano la malattia e le terapie” spiega in un videomessaggio il professor Umberto Veronesi.”L’Ieo, fin dalla sua nascita, ha avuto come obiettivo, oltre ovviamente alla guarigione, la qualità della vita. Per questo sono stato contento che si aprisse uno Spazio Benessere per tutti i nostri pazienti”. Proprio dallo Spazio Benessere, vero e proprio centro benessere interno a una struttura ospedaliera e per questo un unicum in Italia, è nata l’esigenza di formare estetiste provenienti da tutte le regioni del Paese. E’ nato così, all’interno dell’ente regionale di formazione Essence Academy di Monza, un luogo di alta formazione specialistica dove si incontrano la ricerca estetica e quella medica che richiama professioniste da tutta Italia.”Qualcuno guarda con un po’ di sufficienza questa nostra iniziativa – ha concluso Veronesi -. Si tratta di medici che sono concentrati solo sulla guarigione fisica, mentre sappiamo che la malattia è elaborata dal cervello. Non si può ignorare l’aspetto psicologico, il trauma psichico subito da queste pazienti. Dobbiamo capire come possiamo alleggerirlo”. 

da ANSA.IT Salute&Benessere del 16.02.2015

Niente fumo in automobile se ci sono i minori

principale Comments Off

 

Risultati immagini per immagini fumo in auto

Genitori che fumano al volante mentre accompagnano a scuola i figli. Mamme, papà e nonni che, forse per mancanza di adeguata informazione, non considerano quanto le sostanze del tabacco se aspirate passivamente siano pericolose per bambini e donne in gravidanza. Per educare i cittadini al rispetto della salute dei più fragili è in arrivo un provvedimento che amplia ulteriormente la rosa dei divieti al consumo di sigari e sigarette. Un emendamento del governo al decreto Milleproroghe, in discussione in questi giorni in Parlamento, prevede sanzioni per chi impregna la ristretta aria dell’abitacolo di effluvi dannosi.
L’iniziativa è del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che aveva già tentato una prima volta nel luglio del 2014 quando passò soltanto il divieto di fumare nei cortili delle scuole. Il capoverso che riguardava il no al tabacco in auto, se in presenza di minori e donne incinta, venne invece stralciato con qualche polemica, in particolare sollevata dall’allora ministro degli Esteri del governo Letta, Emma Bonino («roba da proibizionisti»).
Adesso un nuovo attacco. L’emendamento è stato inviato ieri a palazzo Chigi perché venga valutato e accettato in Parlamento. Se non verrà ritenuto compatibile col Milleproroghe si cercherà di inserirlo al più presto in un altro decreto (non quello sulle liberalizzazioni) affinché abbia un percorso rapido.
L’obiettivo del ministero è fare in fretta per dare un segnale forte dopo lo sprint dell’Inghilterra che dal primo ottobre non ammetterà più automobilisti intenti a dare boccate, pena una multa di 50 sterline. Esentati soltanto i proprietari di decappottabili. La comunità scientifica non ha dubbi su quanto la concentrazione di sostanze velenose in un ambiente di piccole dimensioni come l’automobile equivalga a far fumare chi è seduto accanto o dietro il guidatore.
Ma serviranno le multe per togliere questa cattiva abitudine? La speranza è di incidere sui comportamenti dei cittadini facendoli riflettere come è successo nel 2005 con l’avvento della legge firmata dall’allora ministro della Sanità Girolamo Sirchia (il famoso no al tabacco nei locali pubblici, ristoranti compresi). «Non tutti sono consapevoli di quanto si possa nuocere ai bambini e al feto – dice Roberta Pacifici, responsabile dell’Osservatorio sul fumo dell’Istituto Superiore di Sanità – È provato che la nicotina venga assorbita dalla placenta. La ritroviamo nei capelli dei neonato quando la mamma ha fumato in gravidanza. L’intento di certe norme non è punire ma educare».

da CORRIERE.IT del 13.02.2015

Rivoluzione in USA per il colesterolo, riabilitato l’uovo

principale Comments Off

 

IN ARRIVO RACCOMANDAZIONI CHE SALVANO CIBI PRIMA ALL’INDICE

Niente piu’ paura dei tuorli d’uovo, ricchi di colesterolo: nuove, rivoluzionarie linee-guida sul colesterolo nei cibi sono in arrivo in America.
Secondo un reportage del ‘Washington Post’, il comitato di esperti del governo Usa sulle ‘raccomandazioni dietetiche’ avrebbe eliminato, il colesterolo contenuto ad esempio, proprio nelle uova e in altri alimenti, tra le “sostanze preoccupanti” per la salute.
La bozza messa a punto dalla ‘Dietary Guidelines Advisory Committee’ verra’ ora esaminata, per l’ attesa approvazione finale, dagli scienziati del dipartimento alla Sanita’ e di quello dell’Agricoltura.
Il comitato non ha cambiato la valutazione sugli effetti negativi di alti livelli del colesterolo LDL (quello ‘cattivo’), in particolare per la salute cardiaca,ma sta rivedendo il ruolo del cibo.
Secondo le nuove scuole di pensiero scientifiche, solo il 20% del colesterolo totale misurato dalla analisi de sangue proviene da effetti dell’alimentazione, il resto e’ genetico.

da ANSA.IT Salute&Benessere del 11.02.2015

Breve riposino annulla effetti negativi di una notte insonne

principale Comments Off

 

STUDIO SCIENTIFICO SVELA IL PERCHE’

Una pennichella anche di soli 30 minuti, consente di recuperare i guasti di una notte insonne o quasi. Lo rivela uno studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism (JCEM) e condotto da Brice Faraut della Université Paris Descartes-Sorbonne Paris Cité.
La carenza cronica di sonno è ormai divenuta un problema di salute pubblica in molti paesi. Strozzati tra mille impegni, distratti da tablet e smartphone, sono tantissimi coloro che perdono ogni notte preziose ore di sonno nonostante sia ormai assodato che dormire poco fa male alla salute, rallenta i riflessi, riduce la produttività, incide sul rischio di malattie come diabete e obesità.
Gli esperti hanno coinvolto un campione di maschi di 25-32 anni, ‘ospitandoli’ per alcuni giorni nel loro laboratorio del sonno. La prima notte i volontari – sottoposti a un’alimentazione controllata – hanno dormito otto ore; la notte successiva solo due ore, con la possibilità o meno di fare una pennichella il giorno seguente.
Analizzando campioni di urine e di saliva di ciascun volontario, varie sostanze sono state monitorate, ormoni ma anche molecole con importanti funzioni immunitarie.
Dopo la notte semi-insonne è emerso un netto squilibrio dell’ormone norepinefrina, una molecola molto importante del sistema nervoso che controlla tra le altre cose la frequenza cardiaca. La noreprinefrina risulta più che raddoppiata in seguito a carenza di sonno. Invece una molecola con funzione immunitaria (interleuchina 6) risulta diminuita nella saliva dopo la notte quasi insonne.
Ma la concentrazione di queste due molecole torna esattamente alla normalità se alla notte semi-insonne segue la pennichella pomeridiana il giorno successivo.
Fare un riposino il pomeriggio è stato più volte riferito come un toccasana per la salute di grandi e piccini; questo studio inizia a svelare le basi scientifiche dei suoi effetti.

da ANSA.IT Salute&Benessere del 11.02.2015

La sigaretta “consuma” il cervello e l’effetto resta a lungo

principale Comments Off

 

QUANDO SI SMETTE SERVONO ANNI PER RECUPERO

Tra i vari effetti negativi del fumo c’è anche un assottigliamento dello strato più esterno della materia grigia cerebrale, che anche quando si smette impiega diversi anni per essere recuperato. Lo afferma uno studio pubblicato dalla rivista Molecular Psychiatry su oltre 500 persone con più di 70 anni.
Tra i partecipanti allo studio, tutti sopra i 70 anni, c’erano 36 fumatori, 223 ex fumatori e il resto non aveva mai fumato. Tutti sono stati sottoposti a risonanze al cervello e a misure di quoziente intellettivo. ”L’analisi degli esami ha rivelato che i fumatori hanno in generale una corteccia più sottile di chi non ha mai fumato – scrivono gli autori -. Per chi ha smesso invece, che in media aveva fumato un pacchetto al giorno per 30 anni, sono serviti almeno 25 anni per annullare le differenze in spessore con chi non ha mai fumato”.

da ANSA.IT Salute&Benessere del 11.02.2015

« Previous Entries