Compie 50 anni la lotta al fumo

principale Comments Off

 

IL 31 MAGGIO GIORNATA MONDIALE CONTRO IL TABACCO

Inizio’ cinquant’anni fa la lotta al fumo. La prima a dichiarare guerra al tabacco, l’8 giugno 1963, fu l’American Heart Association, con un durissimo report nel quale si evidenziavano, per la prima volta con chiarezza, gli effetti nocivi delle sigarette per la salute e si iniziavano azioni di sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Nel 1964, a un anno di distanza, furono approvate negli Usa le prime leggi che prevedevano avvisi sulla pericolosita’ dei prodotti a base di tabacco e ne limitavano la pubblicizzazione. Negli anni ’80, molti Stati (in testa il Canada) hanno messo in atto una legislazione di controllo del tabacco. Il 28 febbraio 2005 e’ entrata in vigore una convenzione quadro dell’Oms per la lotta contro il tabacco e sempre nello stesso anno molti Paesi hanno scelto di vietare il fumo nei locali chiusi pubblici e privati.
L’Italia e’ stata tra i primi, con la legge Sirchia. Nonostante i molti passi avanti che sono stati fatti il fumo rimane ancora oggi un ”big killer”, come ricorda l’Oms in occasione della giornata mondiale senza tabacco in programma per il 31 maggio. I morti ogni anno sono sei milioni, 83mila dei quali in Italia.
Nel nostro Paese la Lilt (Lega italiana per la lotta ai tumori), grazie alla presenza capillare sul territorio di 25mila volontari, dara’ informazioni sui danni provocati dal fumo attivo e da quello passivo e 400 ambulatori e punti prevenzione saranno aperti per visite e controlli. L’iniziativa sara’ dedicata quest’anno in particolare a liberare dal fumo parchi e aree verdi delle citta’.

da ANSA.IT Salute&Benessere del 30.05.2013

Le iniziative della LILT Ragusa in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco 2013

principale Comments Off

 

Il 31 maggio è la Giornata Mondiale senza Tabacco in questa occasione sotto il titolo “Non mandare in fumo la tua libertà”, alle ore 11.00, si terrà una conferenza presso l’Istituto G. Ferraris di Ragusa. L’incontro, coinvolgerà i ragazzi delle prime classi, ed è stato voluto dalla LILT di Ragusa e dal Ser.T. della Azienda Sanitaria Provinciale Ragusa, a seguire una prima classe dell’IPSSAR “Principi Grimaldi” di Modica interverrà sull’argomento della conferenza. Grazie a questa collaborazione tra i due Istituiti scolastici, si avvierà una attività “Peers to Peers”, in quanto la tematica della conferenza è stata già affrontata, dagli alunni dell’IPSSAR di Modica, durante l’anno scolastico. Si cercherà quindi di mettere a confronto docenti, esperti ed alunni al fine di sensibilizzare gli studenti, considerati un target delle industrie del tabacco. All’incontro del 31 maggio saranno presenti il Dirigente scolastico IPSIA Prof. Rosario Sgarlata, la Presidente della LILT di Ragusa Maria Teresa Fattori, la Dr.ssa Lina Lauria Biologa LILT Ragusa, il Direttore del Ser.T. di Ragusa Dr. Orario Palazzolo e la Psicologa del Ser.T di Ragusa Dr.ssa Ada Quarta. In chiusura gli alunni della 1°H Alberghiero IPSSAR di Modica, accompagnati dalla Prof.ssa Carmen Frasca, affronteranno l’argomento “Il fumo di tabacco”.
Nello stesso giorno, grazie alla disponibilità del Commissario Straordinario dell’ASP di Ragusa, Arch. Angelo Aliquò, una squadra di volontari, guidati dalla D.ssa Rosalinda Arena, psicologa LILT, visiterà strutture ed uffici sanitari Asp per informare gli operatori che fumano, sulla possibilità di smettere aderendo gruppi di auto aiuto, seguendo un percorso collaudato negli anni dalla LILT.

 

Paolo Schininà Ufficio Stampa LILT Ragusa

Al cinema il fumo lascia il posto al drink

principale Comments Off

 

PESA LA MANCANZA DI NORMATIVE SUI DANNI DA ALCOL

Dai film statunitensi, quelli che piu’ influenzano i giovani anche al di qua dell’oceano, stanno sparendo le sigarette, ma c’e’ sempre piu’ alcol. Lo ha scoperto uno studio pubblicato dalla rivista Jama Pediatrics.
I ricercatori hanno analizzato 1400 film, tutti entrati nella classifica dei top 100, tra il 1996, due anni prima della legge che negli Usa ha regolamentato le pubblicita’ del tabacco, e il 2009. Dall’analisi e’ emerso che a partire dal 1998 le apparizioni del tabacco sono scese del 7% all’anno per stabilizzarsi intorno a 22. Per quanto riguarda le apparizioni dell’alcol pero’, che non sono regolamentate, i numeri cambiano molto.
Le apparizioni nei film sono aumentate nello stesso periodo da 80 a 145, con una crescita di 5,2 apparizioni medie all’anno. ”Questo puo’ avere delle implicazioni nelle abitudini riguardo l’alcol dei teenager – concludono gli autori – per essere efficaci divieti alle pubblicita’ di sostanze che minacciano i giovani devono essere rinforzati e controllati dall’esterno, perche’ l’autoregolazione dell’industria non funziona”

da ANSA.IT Salute&Benessere del 28.05.2013

Tumori pelle “da sole” in aumento, italiani non si proteggono

principale Comments Off

 

Undicimila nuovi melanomi diagnosticati nel 2012 in Italia, con un incidenza in crescita costante. Gli italiani trascurano la salute della pelle sotto il sole: in spiaggia il 94% non indossa la maglietta, l’87% non usa il cappello e il 74% neanche gli occhiali da sole. Il 22% non usa alcuna crema protettiva e il 37% ne sceglie una ad indice di protezione non idoneo al proprio fototipo, spesso piu’ bassa. Lo attesta una indagine effettuata su 2.100 adulti e 141 bambini italiani dall’Associazione dermatologi ospedalieri italiani (Adoi) e dalla Fondazione La Roche-Posay. Gli specialisti, a partire da oggi e fino al 20 giugno, effettueranno uno screening gratuito dei nei in occasione del progetto di prevenzione dei tumori della pelle ‘My skincheck’.
Le visite si svolgeranno sopra dei pullman attrezzati nelle principali piazze di Vicenza, Torino, Milano, Firenze, Bologna, Napoli, Bari e Palermo. Saranno distribuiti materiali informativi sulla corretta esposizione al sole anche nelle farmacie della penisola. Per maggiori informazioni www.myskincheck.it

da ANSA.IT Salute&Benessere del 27.05.2013

Fumo: 83mila morti l’anno in Italia, 31 maggio giornata mondiale OMS

principale Comments Off

 

LILT, OBIETTIVO LIBERARE AREE VERDI, UN PACCHETTO PER SMETTERE

Il 31 maggio si celebra la Giornata Mondiale Senza Tabacco indetta dall’Organizzazione Mondiale della Sanita’. L’epidemia mondiale di tabacco uccide quasi 6 milioni di persone ogni anno. In Italia si stima che le morti collegate al fumo arrivino ad 83 mila in un solo anno. Inoltre la dipendenza dal fumo e’ causa certa di circa 30 malattie tra cui le broncopneumatopie croniche, varie patologie polmonari croniche, diverse forme tumorali, cardiopatie e vasculopatie. Quest’anno la LILT si fa promotrice di un’iniziativa per proteggere la salute di tutti i cittadini e salvaguardare l’ambiente. ”Liberare dal fumo i parchi e le aree verdi delle nostre citta”’. Per questo ha fatto appello ai rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali, ai Sindaci, ai presidenti dei Parchi Nazionali e Regionali affinche’ venga esteso il divieto di fumo ad importanti aree verdi delle citta’ e del territorio nazionale. Un modo per far respirare aria pulita a tutti coloro che frequentano parchi e giardini – in particolare i bambini – e per tutelare l’ambiente dal momento che un mozzicone di sigaretta impiega fino a 10 anni per degradarsi biologicamente e le tossine inquinano le falde acquifere.
Inoltre con lo slogan Liltberta’!”- Non mandare in fumo la tua liberta’ – la LILT sara’ presente su tutto il territorio, grazie ai suoi 25 mila volontari, per offrire materiale informativo sui danni che provoca il fumo attivo e passivo.
Per l’occasione la LILT distribuira’ un particolare gadget: un pacchetto per ”non fumare” con all’interno tante schede con utili consigli, proposte, informazioni per dire basta con il tabacco e verra’ proposta, in cambio di un piccolo contributo, la t-shirt LILT ”Don’t do it”.
Le 106 Sezioni Provinciali e i circa 400 Punti Prevenzione/Ambulatori LILT, saranno aperti e a disposizione dei cittadini per visite, controlli e fornire indicazioni a coloro che desideravano smettere con il tabacco e in merito ai Corsi per la Disassuefazione dal Fumo organizzati in oltre 80 Sezioni Provinciali LILT.
La linea verde SOS LILT 800 998877, con chiamata anonima e gratuita su tutto il territorio nazionale e’ attiva – dal lunedi’ al venerdi’, dalle ore 9 alle 17 – per sostenere tutti coloro che desiderano smettere con la sigaretta. Risponde un’e'quipe di dietisti, giuristi, medici e psicologi per aiutare, consigliare, dare indicazioni.

da ANSA.IT Salute&Benessere del 24.05.2013

Non mandare in fumo la tua libertà!

principale Comments Off

 

UNA CONFERENZA IL 31 MAGGIO 2013

Il 31 maggio è la Giornata Mondiale senza Tabacco ed è in questa occasione che, sotto il titolo ”Non mandare in fumo la tua libertà”, alle ore 11,00, si terrà una conferenza presso l’Istituto G. Ferraris di Ragusa. L’incontro, coinvolgerà i ragazzi delle prime classi, ed è stato voluto dalla LILT di Ragusa e dal Ser.T. della Azienda Sanitaria Provinciale Ragusa, mentre una prima classe dell’IPSSAR “principi Grimaldi” di Modica interverrà sull’argomento della conferenza. Grazie a questa collaborazione tra i due Istituiti scolastici, si avvierà una attività “Peers to Peers”, in quanto la tematica della conferenza è stata già affrontata, dagli alunni dell’IPSSAR di Modica, durante l’anno scolastico. Si cercherà quindi di mettere a confronto docenti, esperti ed alunni al fine di sensibilizzare gli studenti, considerati tra i targets delle industrie del tabacco. All’incontro del 31 maggio saranno presenti il Dirigente scolastico IPIA Prof. Rosario Sgarlata, la Presidente della LILT di Ragusa Maria Teresa Fattori, la Dr.ssa Lina Lauria Biologa LILT Ragusa, il Direttore del Ser.T. di Ragusa Dr. Orario Palazzolo e la Psicologa del Ser.T di Ragusa Dr.ssa Ada Quarta. In chiusura gli alunni della 1^H Alberghiero IPSSAR di Modica, accompagnati dalla Prof.ssa Carmen Frasca, affronteranno l’argomento “Il fumo di tabacco”.

Paolo Schininà Ufficio Stampa LILT Ragusa

« Previous Entries