Settimana prevenzione tumori, in campo anche i grandi chef

10:25 am principale

 

PRIMA “BATTAGLIA” A TAVOLA, DA SCORRETTA ALIMENTAZIONE 35% CASI

La prima battaglia per prevenire i tumori si combatte a tavola, puntando su una sana e corretta alimentazione basata sulla classica ‘dieta mediterranea’. Lo ricorda la Lega Italiana per la Lotta ai tumori (Lilt) presentando la dodicesima ‘Settimana nazionale per la prevenzione oncologica’ che si terra’ dal 16 al 24 marzo.
”Il 35% di tutti i tipi di cancro e’ legato a una errata alimentazione – ha sottolineato il presidente Francesco Schittulli  (nella foto) – e la Lilt e’ impegnata in prima linea a diffondere una corretta alimentazione”. A partire dall’uso dell’olio extravergine di oliva, noto per le sue qualita’ protettive nei confronti di vari tipi di tumori, in particolare dell’apparato digerente e del carcinoma alla mammella, che anche quest’anno sara’ distribuito nelle principali piazze italiane durante la settimana della prevenzione, insieme a un opuscolo ricco di informazioni sui corretti stili di vita e accompagnato da consigli e ricette di cinque ‘big’ della cucina italiana.
Filippo La Mantia, ad Andrea Berton, Giancarlo Morelli, Davide Oldani e Luca Barbieri hanno infatti ‘regalato’ alla Lilt alcune ricette per insegnare ai cittadini che una corretta alimentazione puo’ andare a braccetto col gusto.
Olio, prodotto in Puglia, e informazioni, si potranno trovare per la prima volta anche in tutti i mercati di Campagna Amica, partner dell’iniziativa, dove si potranno trovare anche i prodotti dell’agricoltura italiana.
Nel corso della settimana della prevenzione saranno anche aperti i circa 400 punti prevenzione Lilt, ambulatori dove si potranno consultare medici, operatori sanitari e volontari.

da ANSA.IT Salute&Benessere del 14.03.2013

Comments are closed.