Istat-Cnel: è allarme obesità, ma si fuma e beve meno.

principale Comments Off

 

MA I GIOVANI SONO A RISCHIO

E’ allarme obesita’ in Italia. La quota delle persone sovrappeso o obese con piu’ di 18 anni negli ultimi 10 anni e’ passata dal 42,4% del 2011 al 44,5% nel 2011. Non solo: e’ tra i giovani che l’aumento di peso negli ultimi anni risulta piu’ marcato. Questi i dati emersi dal rapporto Istat ‘Bes 2013′.
Ad incidere sull’aumento di peso uno stile di vita sedentario e la cattiva alimentazione. Circa il 40% degli adulti non svolge nessuna attivita’ fisica nel tempo libero e oltre l’80% della popolazione consuma meno frutta e verdura di quanto raccomandato. In compenso tra gli adulti si fuma e si beve di meno, anche se l’abitudine alle ‘bionde’ a distanza di 10 anni mostra solo una lieve flessione (nel 2011 i fumatori erano il 23,7% della popolazione di 14 anni e piu’, nel 2011 sono il 22,7%). A rischio sono soprattutto i giovani tra cui l’abitudine alla sigaretta e’ piu’ diffusa cosi’ come l’abuso di bevande alcoliche. Tutti elementi che rappresentano fattori di rischio soprattutto se si consolidassero negli stili di vita della popolazione. Mezzogiorno e persone con estrazione sociale piu’ bassa continuano a essere le piu’ penalizzate sotto ogni punto di vista.

da ANSA.IT Salute&Benessere dell’11.03.2013

Next Entries »